LOGIN:    
<<<
|  Menu  |  Tag
Live  |
Eventi  |
Agorà  |
Visitatori
Presentation  |  About us  |  Documents  |  Credits
ArsMeteo
OPERA   |  N.Autori: 77  |  N.Opere: 344  |  N.Tag: 5
<<< Il riflesso - poesia di Paolo Ferrante >>>
Che poi un giorno,
mi ritrovai
smarrito
a scrivere
poesia,
senza di te
(A)
e da allora
non smisi più

in effetti
fu un vero sodalizio
con la mia
speranza
più celebre,
di riabbracciarti,
di parlarti
di me,

ma in fondo
è un po' stupido
pretendere,
non trovi?

Da ubriaco
mi contorsi
in mille
sazie passioni,
in diaboliche
vite perdute,
di strade sterrate
e un effluvio
di ruggine
rozzo flauto,
in stanza bianca,
interno bianco

Mi penso e mi taccio
di quest'affanno
infelice
e mi conduco più in là,
avanguardia dei miei giorni

Un dardo sì,
delle mie infinite
eternità

prima che tutto
si faccia silenzio

vorrei raggiungerti
sulla scala d'oro

e

tempo un secondo,
parlarti

di me
Tag
Per intervenire sui tag è necessario identificarsi.
Se desiderate un identificativo o lo avete dimenticato,
potete contattare mail@arsmeteo.org

Opera inserita il21 Giugno 2008 • vista432 volte • con4 interventi (l'ultimo il 7 Luglio 2008)

opere correlate:
<<< >>>