LOGIN:    
<<<
|  Menu  |  Tag
Live  |
Eventi  |
Agorà  |
Visitatori
Presentation  |  About us  |  Documents  |  Credits
ArsMeteo
OPERA   |  N.Autori: 101  |  N.Opere: 505  |  N.Tag: 9
<<< Appunti per ARSLAB 3 - documento di Franco Torriani  [Arslab Archive]  del Settembre 1997 >>>

"Nature and Form - Codes and Origins"

Appunti per ARSLAB 3

 

La fotografia ci ha permesso di sfuggire alla fluidità della nostra immagine allo specchio.

La fotografia è stata la prima tecnica moderna che abbiamo avuto per fissare le nostre maschere in trasformazione continua.

Con il digitale siamo tornati alla rappresentazione della fluidità.

Qui si incrociano le potenzialità del vuoto, la mutevolezza delle forme, la ricerca di un principio.

ARSLAB indaga e lavora sul movimento pendolare continuo che collega metodi ed emozioni, sulla costruzione del senso e sulla sensibilità umana, riferendole all'emergere dei nuovi media, ai loro rapporti con i linguaggi espressivi tanto tradizionali ("vecchi") che di frontiera ("nuovi"). Con un'attenzione profonda per l'evolversi delle scienze, ARSLAB - fin dall'inizio degli anni novanta - promuove una ricerca teorica e applicata alla produzione artistica che, in modo critico, è imperniata sulle infrastutture dell'era dell'informazione, dalle reti ai satelliti, con un approccio che è significativamente pervaso dalle metodologie elaborate dalle arti nel corso della modernità.

La dilatazione eccentrica delle connessioni (non a caso si inizia a parlare, in questi anni, anche dell'età dell'accesso), senza dubbio alcuno, è una delle conseguenze più complesse da gestire dell'affannoso avanzamento tecnologico dell'ultimo quarto di secolo. Lo scenario è quello, come si è ben detto, della "convergenza digitale" fondata sulla combinazione fra telecomunicazioni e informatica che, nel suo espandersi inflazionistico, tende a risucchiare assorbendoli molti linguaggi espressivi.

I prossimi appuntamenti seminariali di ARSLAB e, non ultimo il progetto in corso di preparazione della terza edizione della mostra (ARSLAB 3 è prevista alla fine del 1998 a Torino), si stanno configurando su alcuni punti principali;

- il divenire della città

- il loop sensuale del nostro corpo

- la dimensione artistica del Web

- la proposizione (in mostra) di alcuni "gesti artistici" fondanti e di alcune opere fondamentali, nate dall'interferenza attiva fra arti, nuovi media e telecomunicazioni.

- l'espansione in atto delle attività di connessione, dunque i collegamenti operanti - fra l'altro - con gli interlocutori con cui ARSLAB conduce la sua ricerca. Alcuni sono riferimenti abituali e collaudati, altri sono più recenti: dalla Cité di Parigi allo ZKM di Karlsruhe, l'ICC di Tokyo e il Mc Luhan Program di Toronto e, infine, Ars Electronica di Linz e Hannover (nel quadro del futuro evento, "Hannover 2000", a cui collabora ARSLAB

Franco Torriani

30 settembre 1997