Giulio Castagnoli

[da Wikipedia]

Giulio Castagnoli (Roma22 novembre 1958) è un compositore italiano.


Cenni biografici

Nato in una famiglia di fisici, dopo aver studiato lettere antiche ed archeologia all'università di Torino, si laurea in storia della musica e si diploma in composizione e in pianoforte presso il conservatorio G. Verdi di Torino. Si perfeziona poi alla Hochschule für Musik di Freiburg con Brian Ferneyhough (1984/1986) e con Franco Donatoni all'Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma (1987).

Dal 1984 è docente di composizione al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino; inoltre, dopo aver tenuto corsi per tre anni all'Università di Torino – D.A.M.S., dal 2002 al 2004 ha insegnato presso la Scuola Nazionale di Cinema.

Negli anni '80 collabora con il compositore Sergio Liberovici nel campo della didattica musicale, incontra John Cage (1983) e Giacinto Scelsi (1987), alla cui opera dedica un importante saggio analitico (pubblicato in Germania nel 1991), vince numerosi concorsi internazionali di composizione (Oscar-Back-Preis del Concertgebouw di Amsterdam nel 1987, Premio Valentino Bucchi a Roma nel 1987). La sua radio–opera prodotta per la Rai – Radiotre Al museo in volo & a zompi è premiata al Prix Italia nel 1991. Tra gli anni ’80 e '90 fonda e dirige i Quaderni di Musica Nuova, cura trasmissioni per la Rai, collabora con i pittori Ugo Nespolo e Marco Gastini, il poeta Carlo Cignetti, lo scrittore Dario Voltolini, e Luciano Berio, che dirige i suoi Madrigali per orchestra d’archi.

Cura inoltre alcune voci per l'Enciclopedia della musica M.G.G. - Bärenreiter, scrive su libri e riviste saggi su Berio, Castaldi, Donatoni, Ferneyhough, Kurtág, Liberovici, Scelsi, sui lieder di Schumann e sulla politica musicale.

Nel 1998-99 risiede a Berlino come ospite del Senato della città, da cui è nuovamente invitato nell'estate 2003.


Le composizioni

Compone su commissione delle principali istituzioni in Europa (RAI, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Biennale di Venezia, Teatro Regio di Torino, Radio France, Deutschland Radio, Radio SFB, Radio Antenne 2 – Genève), oltre che per altri importanti enti ed istituzioni in America, Asia e Australia.

Fra i suoi lavori recenti vi è un concerto per violoncello e orchestra, commissionato da Luciano Berio per la stagione 2002 di Santa Cecilia a Roma, Madrigale Guerriero e Amoroso per il Melbourne Festival, composto per strumenti tradizionali cinesi e gruppo madrigalistico, l'opera Un Dragone in Gabbia su testi di Ezra Pound, andata in scena al Piccolo Regio di Torino nel maggio 2004, Canti Pisani, commissionato dalla Radio del Saarland nel 2005.

Nonostante i suoi studi con un autore come Brian Ferneyhough, nella produzione matura di Giulio Castagnoli non c'è nulla che lo accomuni alla corrente denominata "nuova complessità"; il suo atteggiamento compositivo (viste anche le sue aperture verso le musiche appartenenti a culture extraeuropee) sembra semmai portare con se il ricordo delle attività di Giacinto Scelsi. Per la sua costante attenzione nei riguardi dei fenomeni fisici del suono, la sua musica di è stata spesso messa in relazione a quella degli autori spettrali francesi.


Discografia essenziale
  • Giulio Castagnoli (disco monografico), CD Adda Records (1990)
  • Al Museo in volo & a zompi (opera buffa completa), CD Nuova Fonit Cetra (1991)
  • 900 Musica - Elision Ensemble, CD RCA BGM/Ariola (1992)
  • Giulio Castagnoli (disco monografico), CD Stradivarius (2000)
  • LmcsL Messa, CD Stradivarius (2001)

Bibliografia

A - Scritti di Giulio Castagnoli

  • Gesto, figura, nostalgia, in "I quaderni della Scuola Civica di Musica di Milano", n.13, dicembre 1986
  • Suono e processo nei Quattro pezzi per orchestra (1959) di Giacinto Scelsi, in "Quaderni di Musica Nuova ", n.1, Torino 1987
  • Portrait, note su Franco Donatoni, in "Quaderni di Musica Nuova", n.2, Torino 1988
  • Un Adieu, in "MusikTexte", n.26, Ottobre 1988
  • La scrittura del suono, in "Quaderni Perugini di Musica Contemporanea", n.33, 1989
  • Note a Paolo Castaldi, in "Quaderni di Musica Nuova", n.3, Torino 1989
  • Il percorso dei "Quaderni di Musica Nuova" di Torino, in "Sonus", anno II, n.4 (1990)
  • Riflessioni sulla musica alla radio, in "Sonus", anno V, n.3/4 (1993)
  • Giulio Castagnoli - uno sguardo al futuro, tavola rotonda di Sonus, in "Sonus", anno VI, n.1 (1994)
  • Klang und Prozess in den Quattro Pezzi per orchestra (1959) von Giacinto Scelsi, PFAU-Verlag, Saarbruecken 1994
  • La conscience aigüe - note sullo scriver musica oggi, in La conscience aigue, "Quaderni di Musica Nuova" , nn.4/5, Torino 1994.
  • Cloches en noir et blanc, Tre poesie T’ang, in “L’ora di là del tempo”, catalogo 46.a Biennale di Venezia, Ricordi 1995
  • L'attesa, l'ascolto, il richiamo. Un'interpretazione di alcuni canti schumanniani, in I Lieder di Schumann, "Quaderni di Musica Nuova" n.6, Torino 1996
  • A proposito di Three pieces for piano di Brian Ferneyhough, in “Catalogo del Concorso Pianistico “Micheli”, Milano 1997
  • I compositori romantici e quelli d’oggi, in “ L’indice “, giugno 1998
  • Trasparenze (con Marco Gastini), Milano, Vanni Scheiwiller Editore, 1998
  • La musica vera, in “Nc news, bollettino di Nuova Consonanza”, ottobre 1998
  • Berio, il tempo e l’armonia, in Enzo Restagno (ed.) “Sequenze per Luciano Berio”, Milano, Ricordi, 2000
  • G. Kurtag: un ritratto per frammenti, in G. Castagnoli (ed.), “Materiali per leggere Kurtag”, Torino 2001
  • Gilberto Bosco, voce della M.G.G., Baerenreiter Verlag, 2001
  • Paolo Castaldi, voce della M.G.G., Baerenreiter Verlag, 2001
  • La lezione di Scelsi, Il Giornale della Musica, gennaio 2005
  • Sculture di suono, Il Monferrato, 28/10/2005
  • Musica scritta o musica orale? le riflessioni di un compositore, Sistema Musica, anno VII n.10/2005
  • Le forme della musica, Sonda edizioni (2009)


B- Scritti su Giulio Castagnoli, interviste, tesi di laurea

  • Adriano Cremonese, Suono e segno: alcune note sul Quartetto 1989 di Giulio Castagnoli, in "Quaderni Perugini di Musica Contemporanea", n.25, 1989
  • Gian Paolo Minardi, Comporre il mistero, in "La Gazzetta di Parma", 30/4/1992
  • Luciana Galliano, Giulio Castagnoli: sculture sonore tra witz ed elegia, in "Sonus", annoIV, nn.1/2 (maggio 1992)
  • Susanna A. Forchino, Giulio Castagnoli - intervista, in "La musica italiana oggi: le poetiche delle ultime generazioni", tesi di laurea, Università di Torino, a.a. 1990/91
  • Catia Pazzaglini, Giulio Castagnoli in "La musica oggi negli spettacoli di prosa", Tesi di Laurea, Università di Urbino (a.a. 1993/94)
  • Angela Ida De Benedictis, Quattro poemetti, in “Di nuovo musica”, Reggio Emilia 1997
  • Martin Wilkening, Giulio Castagnoli, «DAAD Letter», n.2, Bonn 1999
  • Anna Maria Morazzoni, «The New Growe Dictionary of Music & Musicians», vol. 2, 2000
  • Angela Ida De Benedictis, Giulio Castagnoli, in MGG, vol.3, 2000
  • Rita Gaiozzi, Il violoncello solo nella musica contemporanea, tesi di laurea, Università di Pisa (a.a. 2000/01)
  • Alberto Bosco, Il mio concerto per pianoforte, tradizione popolare trasfigurata, in: Sistema Musica, anno V, n.6/2003
  • Alberto Bosco, Castagnoli: Pound, un dragone in gabbia, in Sistema Musica, anno VI, n.5/2004
  • Mirco Rizzotto, Al Museo in volo e a zompi, tesi di laurea, Università di Torino- Multidams (a.a. 2005/06)
  • Guido Viale, Intervista a C.Castagnoli, in: Mosaico – C.E.M., 20/12 /2005

 


...quello che ArsMeteo° conosce grazie a Giulio Castagnoli:
mobile_immobilità aere oriente darabuqqa sincretismo clock meticciato chitarra con scansioni sospensioni contemporàneo vibrafono violoncello propagazione lento_andare cina cicli_sonori musica_contemporanea violino mimesis fusione sognante india din_don firmamento musica_indiana fiaba immaginario eterno_ritorno vibrazioni castagnoli archetto tabla atmosfere_greche campane perenne_fluire fantastico atmosfere cloches pakhajaw ciclo pause incontro_di_orizzonti spazio scampanii campanelli tom_tom flauto viola
ArsMeteo